CAPITOLO 48: L’Algoritmo di Entropia

48

«Mi domando come mai succede ogni volta!» esclamò Niko mentre vedeva la coppia baciarsi.
«Lo chiamano Amore…» sussurrò Icon al suo fianco.
«Lo so come lo chiamano. Deve essere un bizzarro algoritmo di Entropia. Nessuno di noi quattro lo ha introdotto nel Disegno.»
Entropia era la polvere, la fine di ogni cosa, il sonno eterno di Materia, di Energia e di Vita. Non era la morte, perché anche la morte si trasforma. Era l’ultima trasmutazione di ogni cosa. Era il riposo, la verità, la fine.
«Ogni volta lui rivede Riva, come se fosse abbagliato. Ma perché ogni donna si convince di essere lei?»
La domanda rimase sospesa sulla città sotto il mare, dove una strana creatura metà piovra e metà donna sedeva su un trono di perle.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: