CAPITOLO 50: Faccia a Faccia

50

«Mirror!»
Una mano apparsa dal nulla tappò la bocca di Riva, e un sortilegio la immobilizzò nelle sue carni.
Mirror, a pochi passi dal Bicchiere della Verità, si voltò di scatto e si trovò davanti alla mortale lama di una spada. L’uomo che la brandiva, avvolto in un mantello color porpora, gli avrebbe aperto il ventre molto prima che lui riuscisse a sfoderare la sua Druga.
I due uomini si guardarono; un tuffo reciproco nelle profonde iridi. Anche se i loro lineamenti erano diversi, e indossavano vesti che sembravano appartenere a culture distanti, entrambi ebbero la sensazione di guardarsi allo specchio.
Con la coda dell’occhio Mirror vide la donna dai capelli corvini che immobilizzava Riva. Anche in lei vi era qualcosa di famigliare.
Poi tornò a fissare quell’uomo che aveva in mano la sua vita, la sua spada affamata di sangue, il suo volto completamente privo di espressione.
«Chi sei?» domandò.
Damian schiuse le labbra ma si fermò, come se volesse ricomporre la sua prima risposta. Poi disse: «Ho fatto molta strada per ucciderti, Mirror…»

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: