CAPITOLO 41: Incontro nella Notte

41

Durante la notte nel deserto la morte si aggira desta, in forme raccapriccianti che conducono alla pazzia.
Solo l’orecchio allenato di Damian e l’istinto di sopravvivenza di Mirror potevano accorgersi di quella forma strisciante che, movendosi verso il loro bivacco, nascondeva tra le carezze del vento incessante il suo frusciare nella sabbia.
Nel mondo del Cavaliere di porpora vestito la nefandezza aveva la forma di un verme tentacolato, trasparente come una medusa e lungo molti metri. Si avventò su Divina, come se fosse stato attratto dai suoi splendidi occhi scuri, ma lei scartò saputamene di lato, con la fluidità di acqua che scorre. Damian approfittò della sua posizione alle spalle per colpirlo con un affondo della sua Uja.
Il verme strillò parole di morte e di follia, poi penetrò velocemente dentro la sabbia per andare a morire nella sua tana.
Mirror invece si trovò davanti ad uno scorpione gigante con la testa di donna. Jade fece avvampare la sua spada di un fuoco scuro, poi lui se ne servì per decapitare quell’orrore apparso dal nulla.
Il pericolo era sventato, ma il sonno era senza dubbio perduto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: