CAPITOLO 28: Il Mare

28

In alcuni mondi il mare è un Nonluogo.
Ciò che accade sul mare appartiene al mare, ciò che viene sussurrato è ascoltato dalle onde che portano il messaggio ai Signori degli Abissi. Esiste una sola legge mentre il vento ti spinge al largo e la salsedine ti si deposita dolcemente sul volto come un bacio sfiorato: è la legge del mare.
Neanche Om, la Signora dell’Acqua, ha un potere definito in questo Nonluogo. È padrona del suo elemento, ma impotente davanti al disegno dei Signori degli Abissi.
Anche Oniria è diversa quando vi ci si addentra nel riposo cullato dei marosi. Perché anche i sogni fatti sul mare appartengono al mare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: