CAPITOLO 26: Om

26

Il velo si assottigliava.
Tra l’Universo di Mirror e quello di Damian si stava socchiudendo un portale, un varco disegnato dalle quattro divinità sito in un luogo ben preciso dello spazio e del tempo.
La Foresta di Niko scomparve e i Quattro si ritrovarono in un’antica città sotto il mare, la Magione di Om. La Regina dell’Acqua sedeva su un trono di perle ed era per metà donna e per metà piovra. Guardava in direzione dei i due Signori disegnatori di mondi, Icon e Niko, nelle loro nuove forme draconiche. Lyra era presente come globo di luce argentata. Lei, al pari di Om, era il materiale da costruzione di quei mondi.
«La partita solo ora può dirsi cominciata.» disse la donna tentacolata.
«Ti aspettavamo sorella» fu la risposta di Niko.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: