CAPITOLO 22: Coincidenze

22

Le vite degli uomini a volte si incrociano, e causano catastrofi. Ma le coincidenze sono i disegni di divinità perverse, ed avvengono per motivi ben precisi.
Il cammino di Damian avrebbe incrociato quello di Mirror, se entrambi avessero cavalcato le Pianure del Vento nella stesso Universo e nel medesimo Tempo. In verità i loro erano mondi opposti, gemelli nella loro geografia ma completamente diversi nel loro significato.
La storia sarebbe continuata, nel percorso lineare dell’unico Tempo che riusciamo a capire, e forse alla fine avrebbe fatto incontrare i due antagonisti. Ma non adesso, che la storia è appena incominciata.
Damian raggiunse le montagne e il cielo incominciò a cadere. Non badò alla pioggia scrosciante e al vento che gliela scagliava ferocemente in faccia. Rise di quell’affronto di Lyra, la sua amabile nemica.
Vide una grotta aprirsi nel fianco della montagna più alta. L’Unghia era chiamata. Vi si diresse continuando a sorridere.
La luce di un fuoco rischiarava le pareti della caverna, gettando l’ombra del corpo nudo di una giovane donna che danzava al ritmo delle fiamme.
“Che notte!” Pensò Damian trasformando il suo sorriso in una risata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: