CAPITOLO 6: L’Inganno

06

«Questo gioco incomincia a stancarmi, Niko.»
Mirror era a un passo dalla luce pulsante, a un passo dal globo galleggiante, a un passo dall’essere primordiale complice della sua stessa esistenza.
«Tu sei il Protagonista e questo è tuo Teatro. La Pantomima deve andare avanti, molte storie devono ancora essere vissute, molti nemici dovrai ancora sventrare con la tua Druga. Ancora una volta vivrai l’amore con Riva. Ancora una volta morirai e rinascerai. Una volta più attraverserai la terra dei sogni»
La voce dell’essere scandiva le parole al ritmo della pulsazione. Era inumana, fatta di fruscii e boati, era la voce di una tempesta e il sussurro del deserto.
Non aveva bocca, ma sembrava parlasse con gli occhi.
«Non verrò più qui. Dimmi cos’altro hai in serbo per me, ed io ti accontenterò ancora una volta. Poi lasciami stare. Lasciami vivere o morire, amare o soffrire, ma lasciami stare!!»
Si spense la voce di Mirror, si spense in note risolute, per abbracciare ancora una volta l’inganno dell’entità senza tempo.
Eppure lui credeva di potersi liberare di lei.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: